COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE

Stemma del Comune di CampiglioneAbitanti: 1173
Superficie: 11,12 kmq
Altitudine: 325/423 mt s.l.m.
Centralino: 0121.590590
Festa patronale: San Giovanni, Santi Gervasio e Protasio


Veduta di Campiglione
Veduta - Ingrandisci la foto


Cenni storici

Nato dalla fusione dei comuni di Fenile e di Campiglione ove attualmente si trova il comune, avvenuta nel 1928, si estende in una zona pianeggiante a sud-ovest di Torino lungo la destra.

Campiglione appare già  in documenti del 1037 come Campilione e probabilmente deriva dal latino campilia che significa insieme di pezze di tipo e misura costante destinate alla coltivazione cui si aggiunge nel tempo -onis.
Fra il 1037 e il 1075  si ha notizia della donazione fatta dai vescovi di Torino Landolfo, Vidone e Cuniberto all'Abbazia di Cavour di due Chiese site in "Campilione".
Dalla metà del 200 Campiglione fu feudo dei conti di Luserna del ramo dei Rorenghi.
Nel corso dei secoli i Rorenghi subinfeudarono questa terra a varie famiglie. Fra questi la più importante la famiglia Albertenghi che furono presenti as Campilgione fino alla metà dell'800.
Nella seconda metà dell'8OO la famiglia dei Rorenghi di  Campiglione s'imparentò con i San Germano. Attuali possessori del castello di famiglia sono i marchesi San Martino di San Germano.
L'altro castello dei Marchesìi di Rorà in passato chiamato Castelfiore , si erige su una collinetta ed era l'antico castello fortificato di dei Luserna.
Interamente distrutto, venne edificato un conventop che venne incendiato nel"1660" da Giosué Gianavello nelle guerre di rappresaglia religiose. Dopo la rivoluzione francese, fu soppresso comprato dai Luserna di Rorà i quali nel 1832 lo trasdformarono nell'attuale amena villa.

Il toponimo Fenile sembrerebbe rifarsi alla voce Fenile (cioè fienile), ma in altri documenti si parla di Finisidum e At Finis che significa confine o limite di territori abitati da popolazioni diverse. Dai ritrovamenti sul luogo di materiale di epoca romana, si suppone che nell'antichità fosse un avamposto di controllo sulla valle Pellice.

Fenile appartenne nell'antichità al vescovo di Torino, in un atto del 996 l'imperatore Ottone III elencava il comune tra i benefici dell'allora vescovo Amizone. Parecchie famiglie feudali  assunsero il potere del comune quali i Fenile, i Luserna, I Merloni e i Della Riva. All'inizio del 1600 vi ebbero dominio i Ressani di Saluzzo poi passo alla famiglia Goveano.

Da rimarcare che la terra di fenile come quella di Campiglione fu teatro di scontri fra cattolici e valdesi che si erano insediati fin dal 1100 nel comune. Si racconta che più di un parroco fu assalito da rappresentanti della comunità a metà del 14OO e che i signori Fenile dovettero riparare in valle di Luserna per sfuggire agli attacchi. La comunità valdese cominciò poi ad emigrare a più riprese scomparendo dal territorio alla fine del 1700.  Si è conservato l'edificio sede del tempio che nel 1914  fu completamente restaurato ad eccezione del campanile cinquecentesco rimasto intatto.


Flora e Fauna

Della Villa dei marchesi di San Germano e del Castello dei Conti  Battaglia, si possono ammirare  rari esempi di essenze secolari quali platani, alberi dei tulipani (tulipé), frassini caucasici, faggi rossi, ginkgo biloba, querce, farnie, castagni e pini.


Prodotti artigianali

L'attività artigianale anche se non registra una tipicità specifica, si è sviluppata negli ultimi anni in un'area appositamente creata che  consente di completare il quadro occupazionale degli abitanti di Campiglione Fenile.


Produzioni tipiche

Comune ancora a vocazione agricola, dove si producono cereali e uva e ha visto il sorgere di grandi frutteti di pesche, meli e kivi, la cui produzione viene conferita alla Cooperativa Agricola Val Pellice, in grado di lavorare conservare e commercializzare la frutta prodotta.


NOTIZIE DAL COMUNE

30/04/2007

 

OGGETTO: ART.1 COMMA 587 LEGGE  N.296 DEL 27/12/2006 - FINANZIARIA 2007.

                     SCADENZA ADEMPIMENTO 30/04/2007.

   

ELENCO DEI CONSORZI DI CUI FA PARTE IL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE E DELLE SOCIETA’ A TOTALE O PARZIALE  PARTECIPAZIONE DA PARTE DEL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE:

 
  • ACEA Pinerolese Servizi Srl

Via Vigone 42  - PINEROLO

Capitale Sociale Euro 100.708,00

Iscrizione Registro Imprese di Torino n.08034860018

            QUOTA DI PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE    0,51%

            RAPPRESENTANTE DEL COMUNE : IL SINDACO Sig.Riccardo CORDERO

 
  • ACEA Pinerolese Industriale S.p.a.

Via Vigone 42 – PINEROLO

Capitale Sociale Euro 33.913.845,00

Iscrizione Registro Imprese di Torino n.05059960012

QUOTA DI PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE     0,12%

RAPPRESENTANTE DEL COMUNE : IL SINDACO Sig.Riccardo CORDERO

 
  • ACEA Pinerolese Energia Srl

Via Vigone 42 – PINEROLO

Capitale Sociale  Euro 80.500,00

Iscrizione Registro Imprese di Torino n.08547890015

QUOTA DI PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE      0,12%

RAPPRESENTANTE DEL COMUNE : IL SINDACO Sig.Riccardo CORDERO

 
  • CONSORZIO ACEA PINEROLESE  (CONSORZIO DI FUNZIONI)

Sede Amministrativa : Via Poirino 145 - PINEROLO

Codice  Fisc.: 94550840014

QUOTA DI PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI CAMPIGLIONE FENILE       0,12%

RAPPRESENTANTE DEL COMUNE : IL SINDACO Sig.Riccardo CORDERO